“DIALOGO SULLE POLITICHE DI COESIONE” PER LA NUOVA PROGRAMMAZIONE COMUNITARIA

Saranno quattro progetti, esempio di buone pratiche e di innovazione, che vanno dall’efficientamento energetico alle nuove terapie per curare il mordo di Crohn, ad un nuovo sistema per risolvere isolazioni vibro-acustiche e mappe digitali per dispositivi mobili, i protagonisti dell’incontro “Dialogo sulla politica di coesione” che si terrà lunedì 19 marzo, alle 9.30, a Udine nella Sala del Popolo di palazzo D’Aronco.

“Si tratta di un evento – spiega il presidente di AICCRE FVG, Franco Brussa – richiestoci dalla Commissione Europea e che vedrà diversi soggetti confrontarsi sulla validità dei Fondi di Coesione. La presenza di esponenti politici regionali, di amministratori locali e di aziende private, autori di progetti beneficiati da contributi renderà l’iniziativa un significativo momento di confronto e occasione di riferimento per la regione e per la stessa Commissione Europea in vista della nuova programmazione comunitaria”.
Come detto l’incontro, che ha quali obiettivi quello di sottolineare l’opportunità del Por-Pogramma operativo regionale, ma anche stabilire le priorità della nuova programmazione in Friuli Venezia Giulia, avrà il suo momento più importante nella presentazione di quattro progetti.
Il primo progetto ad essere illustrato sarà “Efficientamento energetico degli edifici scolastici”, realizzato da un ente pubblico, il Comune di Fiume Veneto e su cui relazionerà l’assessore all’istruzione Manuel Giacomazzi.

Seguirà l’illustrazione di un progetto promosso da un soggetto privato, la Transactiva srl di Udine, “Progetto OraCle – Nuovo approccio integrato per la terapia orale del morbo di Crohn” che sarà presentato da Stefano Marchetti. Il terzo progetto è stato ideato in sinergia tra pubblico e privato, “Sipan e Pan – Sistema integrato di isolazione vibro-acustica per pavimentazione e puntello antivibrante per strutture navali” che vedrà l’intervento di Romeo Ronco della Marinoni Spa di Monfalcone, Davide Bionda e Francesco De Lorenzo di Fincantieri Spa e Marco Biot dell’Università degli studi di Trieste. Il quarto progetto, della Casa Editrice Tabacco di Tavagnacco “Mappe digitali di alta qualità per dispositivi mobili e con piattaforma tecnologica di scambio dati” sarà illustrato da Alessandro Specogna.

L’incontro, che sarà moderato dal presidente Franco Brussa, sarà preceduto dai saluti del vicesindaco del comune di Udine, Carlo Giacomello e dell’europarlamentare Isabella De Monte e dagli interventi introduttivi dell’Assessore regione alle finanze, patrimonio, coordinamento e programmazione politiche comunitarie, Francesco Peroni e del vice direttore della Direzione centrale attività produttive, turismo e cooperazione della regione Fvg, Wania Moschetta che punterà la sua relazione su “Il fondo europeo di sviluppo regionale nella programmazione 2014-2020”. Al termine del dibattito, “che auspichiamo sia proficuo, approfondito e partecipato” dice ancora Brussa, le conclusioni saranno tratte dal presidente del Consiglio regionale e componente del Comitato delle Regioni, Franco Iacop.

Share via