CONCLUSA LA SUMMER SCHOOL 2018

Si è conclusa lo scorso 7 settembre a Zovello di Ravascletto (UD) la seconda edizione della Summer school in strategie di sviluppo locale e programmazione europea. Alla presenza dei rappresentanti di AICCRE FVG, ANCI, ComPA FVG, OCSE, Informest e dell’Assessore Regionale alle Autonomie locali e programmazione europea, i partecipanti hanno illustrato i risultati del percorso formativo. Ha concluso i lavori un intervento dell’Assessore Regionale Pierpaolo Roberti.

 

 

9 settembre 2018 – Udine

Si è conclusa nei giorni scorsi, a Zovello di Ravascletto, la Seconda Edizione della Summer School per Amministratori locali, promossa dall’AICCRE del FVG in collaborazione con ANCI, Informest e Centro OCSE di Trento.

Si è trattato di una cinque giorni intensa in cui i 23 amministratori comunali presenti ( 18 del FVG, 3 del Trentino e  2 del Veneto) hanno potuto approfondire e sviluppare attraverso lezioni frontali, lavoro di gruppo, analisi di casi e buone prassi, una conoscenza ed una dimestichezza nella pianificazione e programmazione strategica di Area vasta, anche in considerazione del miglior utilizzo dei fondi comunitari.

E’ stata, anche a detta dei partecipanti, entusiasti e pronti a rinnovare  a breve l’esperienza fatta, un’opportunità formativa di alto profilo, che ha permesso loro di acquisire una mentalità aperta all’innovazione, sui temi dello sviluppo integrato del territorio e della programmazione come metodo per la progettazione di interventi coerenti, finanziabili con fondi europei o con altre risorse, nell’ambito delle politiche internazionali, nazionali e regionali.

Insomma, un esperienza, come ha voluto sottolineare nel suo intervento finale il presidente di AICCRE FVG Franco Brussa, che si aggiunge a quella dello scorso anno e che offre ad una cinquantina di nostri amministratori locali, con ruoli sia di governo che di opposizione, “un’opportunità straordinaria per la nostra regione di avere amministratori preparati, pronti ad affrontare le sfide cui è chiamato oggi l’amministratore locale”.

La sfida da vincere è infatti- ha sottolineato Brussa- quella di avere una formazione ad ampio raggio che permetta di creare reti di relazioni e connessioni istituzionali in un ambito territoriale più ampio di quello del proprio Comune. Guardare all‘Europa delle Opportunità, contro il mito dell’Europa della Finanza, dove il secondo è spesso frutto della scarsa conoscenza della prima – ha poi concluso- è l’altra sfida che i partecipanti alla Summer School hanno saputo cogliere”.

L’Assessore Regionale Roberti

Nel concluderne i lavori, l’Assessore regionale alle Autonomie locali e programmazione europea, Pierpaolo Roberti, si è detto colpito molto positivamente dai contenuti e dai risultati acquisiti in questa Summer School, “un esperienza cui la Regione ha guardato da subito con interesse e che sosterrà anche in futuro”.

Ha poi assicurato che l’eventuale riforma del sistema delle Autonomie locali “non azzererà necessariamente quanto oggi è in campo, ma, piuttosto, cercherà di offrire agli amministratori quegli strumenti economici e di personale che permettono ad una comunità di perseguire gli obiettivi che si è prefissata”.

“La prossima Programmazione europea 2021-2027 – ha infine concluso Roberti – vedrà l’Italia e il Friuli Venezia Giulia penalizzati in termini di risorse, ecco perchè servono sempre più amministratori preparati a poter cogliere ogni opportunità che l’Europa offre. Su questo la Regione FVG sarà al loro fianco”.

Vai ai video delle interviste (su sito ANCI FVG)

Share via